Jung e l’arte nel mare espressivo dell’inconscio

Carl Gustav Jung per tutta la vita ha accostato alla ricerca psicologica la passione per le opere d’arte visiva. Tra i suoi amici e conoscenti non era un mistero che fosse solito dipingere e scolpire, spesso regalava loro le sue opere, anche se ha sempre rifiutato l’appellativo di artista. Ha composto da autodidatta un grande numero di disegni, schizzi, acquerelli, …

“Air pressure” di Abu Hamdan, quando l’arte fa rumore

Lawrence Abu Hamdan è il terzo assegnatario della Future Field Commission in Time-Based Media, iniziativa della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo in collaborazione con il Philadelphia Museum. “Air Pressure – A diary of the sky” di Abu Hamdan porta alla ribalta questo giovane architetto che come prima professione svolgeva quella (non poco affascinante) di fonico forense. Ribattezzato ormai artista già da …

Nel cuore di Oriana: la Fallaci che non ci hanno raccontato

Ildebranda. Così si chiamava l’oggetto feticcio che Oriana Fallaci portò con sè da via del Poggione, lasciando Firenze per trasferirsi a New York. Ildebranda, come la sua antenata bruciata sul rogo perchè eretica, era la cassapanca che trasformava la noia di Oriana, scricciolo chiuso nella sua stanza di bambina, in viaggi immaginifici verso mondi e situazioni che poi, da adulta, …

Pinocchio di Guillermo del Toro affonda le sue radici nelle emozioni

“Pinocchio” di Guillermo del Toro è un film d’animazione in stop motion, co-diretto con Mark Gustafson. La pellicola è una riscrittura del romanzo “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi a cura di Matthew Robbins e Guillermo del Toro da cui è tratta la sceneggiatura di Patrick McHale e del regista stesso. Ma del Toro ha voluto dare qualcosa di suo a …

“La famiglia Moskat” di Isaac Singer: ironia e guerra, morte e religione

“La famiglia Moskat” del premio Nobel Isaac Bashevis Singer fu pubblicato nel 1950 e diffuso in Italia dal 1967. L’epopea della famiglia protagonista mantiene alta l’attenzione del lettore, che impara a legare con tutti i personaggi come fossero conoscenti o amici di vecchia data e a partecipare ai loro numerosi dolori. “La famiglia Moskat” di Isaac Bashevis Singer si mescola …

“The Others” e “Il sesto senso”: non c’è solo un modo per spaventare

“The Others” e “Il sesto senso” sono due film di genere horror. L’ultimo è un lungometraggio del 1999 scritto e diretto da M. Night Shyamalan, mentre “The Others” è del 2001 – liberamente ispirato al racconto “Il giro di vite” di Henry James – scritto e diretto dal regista cileno Alejandro Amenábar. Nonostante si tratti di film ad opera di …

“Rumore bianco” di Don DeLillo: deliri e allucinazioni postmoderni

“Rumore bianco” è un romanzo di Don DeLillo pubblicato nel 1985 ma già visionario anticipatore dei costumi attuali. Tra le pagine si accavallano deliri di varia derivazione: dai mass media, dal consumismo, dai marchi. Un tripudio di inquinamento acustico e visivo, avvenimenti confusi e sconvolgenti. Insomma, la sintesi del nostro mondo: complotti e mancanza di privacy. Come da manuale in …

“Riso amaro” di Giuseppe De Santis. Dicotomie e ideologie

“Riso amaro” è un film del 1949 diretto da Giuseppe De Santis, regista del neorealismo. Il movimento culturale si sviluppò intorno alla rivista di critica cinematografica “Cinema”, in cui De Santis scriveva affiancato da altri cineasti, tra cui Luchino Visconti e Michelangelo Antonioni. La pellicola fa parte della “Trilogia della terra” insieme a “Caccia tragica” e “Non c’è pace tra …

L'”Insomnia” di Christopher Nolan nasce da confuse profondità morali

“Insomnia” di Christopher Nolan gode della sceneggiatura scritta da Hillary Seitz. Dopo che Nolan diede prova di essere un grande cineasta con “Memento”, Steven Soderbergh decise di affidargli la regia di “Insomnia”, remake dell’omonimo thriller psicologico norvegese di Erik Skjoldbjærg del 1997. Anche in questo caso, nonostante la trama non sia originale, Christopher Nolan riesce a creare un lungometraggio interessante, cupo e leggermente …

“Non avevo capito niente” di Diego De Silva: comicità scattante e tragica

Diego De Silva in “Non avevo capito niente” compare in veste di critico e protagonista drammatico, a volte molto, moltissimo, ma sempre divertente! Protagonista è Vincenzo Malinconico, personaggio fortunatissimo – a dispetto del cognome – sul quale si basa la serie TV Rai “Vincenzo Malinconico, avvocato d’insuccesso”. Lo scritto è intriso sin dall’inizio e per tutto il prosieguo da una …

“La custode dei segreti di Jaipur” di Alka Joshi: i mondi dell’India post-coloniale

In “La custode dei segreti di Jaipur” (2022) di Alka Joshi e “L’arte dell’henné a Jaipur” (2021) tradizioni, sapori e odori d’India si mescolano alle immagini vivide ed evocative del post-colonialismo, tanto care alla scrittrice. “L’arte dell’henné a Jaipur” di Alka Joshi In “L’arte dell’henné a Jaipur”, Joshi ha posto l’accento su una delle pratiche più affascinanti di tutte, l’applicazione …

“Blonde” di Andrew Dominik dietro la diva, all’ombra della stella

“Blonde” di Andrew Dominik è un film drammatico che racconta la vita di Norma Jeane Mortenson, la donna dietro la famosa e desiderata Marilyn Monroe. Non si tratta di un vero e proprio biopic, la pellicola si ispira al romanzo omonimo dell’autrice statunitense Joyce Carol Oates che ricostruisce alcuni eventi della vita della “Bionda d’America”. Guardate lassù, le stelle brillano …

“David Bowie – The passenger” di Andrew Kent: immersivo e intimista

Il Museo Pan apre la stagione autunnale presentando la mostra “David Bowie- The passenger by Andrew Kent”, in mostra dal 24 settembre 2022 al 29 gennaio 2023. L’esposizione, curata da Vittoria Mainoldi e Maurizio Guidoni di Ono Arte, è un viaggio immersivo e intimista teso a mostrarci l’iconico cantante inglese attraverso le oltre 60 foto, oggetti, suppellettili e costumi di …

“Don’t Worry Darling” di Olivia Wilde. Il thriller psicologico che denuncia il patriarcato

“Don’t Worry Darling” di Olivia Wilde è un thriller psicologico scritto da Katie Silberman insieme a Carey Van Dyke e Shane Van Dyke. Mettendo da parte i retroscena che ne hanno anticipato l’uscita, è necessario sottolineare che si è di fronte a un film intrigante quanto importante. Presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia, sembra ispirarsi ad altre pellicole in …

Sculture in legno di Tung Ming Chin: disperata tensione di libertà

Un’illusione intagliata nel legno: questo si percepisce all’ammirare le sculture dell’artista taiwanese Tung Ming-Chin. “Oltre la relazione”: l’espressività dei legni velati Le sculture di Tung Ming Chin, esposte nella progetto “Oltre la relazione”, sono realizzate utilizzando il legno, materiale tanto ben lavorato dall’artista da trasmettere una sensazione di eleganza e malleabilità. Sembrano rappresentare soggetti astratti e poco definiti ma, nel …