Si è cercato - il Chaos
Risultati della ricerca per “Federico García Lorca

La poetica di Federico García Lorca. Natura, vitalità e perdita

A 100 anni dalla pubblicazione della prima raccolta poetica, i versi di Federico García Lorca evocano ancora l’amore per la poesia lirica. I toni angosciati e nostalgici dipingono la tematica portante della natura. La carriera del poeta, così come la sua vita, è stata piuttosto breve, spezzata dal regime franchista nel 1936 durante la Guerra […]

“Piaghe d’amore” di Federico Garcìa Lorca

La luce, questo fuoco che divora. Questo paesaggio grigio che m’attornia. Questa pena per una sola idea. Quest’angoscia di cielo, terra e d’ora.  Questo pianto di sangue che decora lira senza timbro, torcia senza presa. Questo peso del mare che mi percuote. Questo scorpione che nel mio petto attende.  Ghirlanda d’amore, letto di ferito, dove insonne, sogno la tua presenza dentro le rovine […]

“Giaccio da solo nella casa silenziosa” di Federico García Lorca

Giaccio da solo nella casa silenziosa, la lampada è spenta, e stendo pian piano le mie mani per afferrare le tue, e lentamente spingo la mia fervente bocca verso di te e bacio me fino a stancarmi e ferirmi – e all’improvviso son sveglio, ed intorno a me la fredda notte tace, luccica nella finestra una limpida stella – o tu, dove sono i […]

“Se le mie mani potessero sfogliare” di Garcia Lorca

Pronuncio il tuo nomenelle notti buie,quando gli astri vannoa bere alla lunae dormono gli alberidelle foreste cupe.Ed io mi sento vuotodi passione e musica.Orologio impazzito che cantamorte ore antiche. Pronuncio il tuo nomein questa notte buia,e il tuo nome suonapiù lontano che mai.Più lontano delle stelle,più dolente della pioggia quieta. Ti amerò ancoracome allora? Quale […]

Ernesto Che Guevara, l’uomo prima del mito

Tutti conosciamo la figura mitica del “Che”, quel volto fermo, quello sguardo fiero che campeggia nero sul rosso delle bandiere che sventolano durante alcuni tipi di manifestazioni. Ma in quanti possiamo dire di conoscere davvero Ernesto Che Guevara, l’uomo dietro la leggenda? Ernesto Che Guevara chi era realmente? Nato il 14 Maggio 1928 a Rosario, […]

“Ultimo brindisi” di Anna Amachmatova

Bevo a una casa distrutta, alla mia vita sciagurata, a solitudini vissute in due e bevo anche a te: all’inganno di labbra che tradirono, al morto gelo dei tuoi occhi, ad un mondo crudele e rozzo, a un Dio che non ci ha salvato.  – “Ultimo brindisi” di Anna Amachmatova

“Quando ci separammo” di Lord Byron

Quando ci separammo, fra silenzio e lacrime, coi nostri cuori infranti, lasciandoci per anni, il tuo viso divenne freddo e pallido, più gelido il tuo bacio; in verità quell’ora già annunciava il dolore presente. Se dopo tanti anni ti dovessi incontrare, in che modo potrei salutarti? Con silenzio e lacrime.  – “Quando ci separammo” di Lord Byron

©il Chaos, Logo dal 2018 ad oggi

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli 2022

© 2018 - il Chaos. All rights reserved.

"il Chaos"
Rivista online di arte e cultura

Tutte le immagini che non presentano il logo "il Chaos" sono prese da internet. Qualora foste i legittimi proprietari, basterà una segnalazione tramite email e provvederemo subito a rimuoverle.

To Top