"A una passante" di Charles Baudelaire - il Chaos

“A una passante” di Charles Baudelaire

Il Bacio dell’Hotel de Ville di Robert Doisneau
Il Bacio dell’Hotel de Ville di Robert Doisneau
Il Bacio dell’Hotel de Ville di Robert Doisneau

La via assordante strepitava intorno a me. 
Una donna alta, sottile, a lutto, in un dolore 
immenso, passò sollevando e agitando 
con mano fastosa il pizzo e l’orlo della gonna 
agile e nobile con la sua gamba di statua

Ed io, proteso come folle, bevevo 
la dolcezza affascinante e il piacere che uccide 
nel suo occhio, livido cielo dove cova l’uragano. 

Un lampo, poi la notte! – Bellezza fuggitiva 
dallo sguardo che m’ha fatto subito rinascere, 
ti rivedrò solo nell’eternità? 

Altrove, assai lontano di quì! Troppo tardi! Forse mai! 
Perchè ignoro dove fuggi, né tu sai dove io vado, 
tu che avrei amata, tu che lo sapevi! 

– Charles Baudelaire

694884dd92106699c7d399e771575b28?s=96&d=blank&r=g
Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

©il Chaos, Logo dal 2018 ad oggi

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli 2022

© 2018 - il Chaos. All rights reserved.

"il Chaos"
Rivista online di arte e cultura

Tutte le immagini che non presentano il logo "il Chaos" sono prese da internet. Qualora foste i legittimi proprietari, basterà una segnalazione tramite email e provvederemo subito a rimuoverle.

To Top