"Al risveglio" di Rabindranath Tagore - il Chaos

“Al risveglio” di Rabindranath Tagore

"Al risveglio" di Rabindranath Tagore
Al risveglio di Rabindranath Tagore

Al risveglio ho trovato 
con la luce una lettera. 
Ma non posso sapere 
che dice: non so leggere. 

E non voglio distrarre 
un sapiente dai libri: 
ciò che c’è scritto forse  
non lo saprebbe leggere. 

La terrò sulla fronte, 
la terrò stretta al cuore. 
Quando scende la notte 
ed escono le stelle, 
la porterò sul grembo 
e resterò in silenzio. 
E me la leggeranno 
le foglie che stormiscono, 
e ne farà il ruscello 
col suo scorrere un canto 
che a me ripeterà 
anche l’Orsa dal cielo. 

Io non lo so trovare 
quel che cerco, o capire 
cosa dovrei imparare, 
ma so che questa lettera 
che non ho letto, ha reso 
più lieve il mio fardello, 
e tutti i miei pensieri 
ha mutato in canzoni. 

– Rabindranath Tagore

Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.
Nuovi articoli
Tra i più letti
SpotiChaos – Scopri le nostre Playlist
YouChaos – i nostri video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

©il Chaos, Logo dal 2018 ad oggi

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli 2022

© 2018 - il Chaos. All rights reserved.

"il Chaos"
Rivista online di arte e cultura

Tutte le immagini che non presentano il logo "il Chaos" sono prese da internet. Qualora foste i legittimi proprietari, basterà una segnalazione tramite email e provvederemo subito a rimuoverle.

To Top