"Giaccio da solo nella casa silenziosa" di Federico García Lorca - il Chaos

“Giaccio da solo nella casa silenziosa” di Federico García Lorca

"Giaccio da solo nella casa silenziosa" di Federico Garcia Lorca
Giaccio da solo nella casa silenziosa, di Federico Garcia Lorca

Giaccio da solo nella casa silenziosa, 
la lampada è spenta, 
e stendo pian piano le mie mani 
per afferrare le tue, 
e lentamente spingo la mia fervente bocca 
verso di te e bacio me fino a stancarmi e ferirmi 
– e all’improvviso son sveglio, 
ed intorno a me la fredda notte tace, 
luccica nella finestra una limpida stella – 
o tu, dove sono i tuoi capelli biondi, 
dov’è la tua dolce bocca? 
Ora bevo in ogni piacere la sofferenza 
e veleno in ogni vino; 
mai avrei immaginato che fosse tanto amaro 
essere solo 
essere solo e senza di te! 

– “Giaccio da solo nella casa silenziosa” di Federico García Lorca

Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.
Nuovi articoli
Tra i più letti
SpotiChaos – Scopri le nostre Playlist
YouChaos – i nostri video

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

©il Chaos, Logo dal 2018 ad oggi

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli 2022

© 2018 - il Chaos. All rights reserved.

"il Chaos"
Rivista online di arte e cultura

Tutte le immagini che non presentano il logo "il Chaos" sono prese da internet. Qualora foste i legittimi proprietari, basterà una segnalazione tramite email e provvederemo subito a rimuoverle.

To Top