"Il sogno di Ida a Procida" di Ines De Leucio. Un isola che sorge dal blu - il Chaos

“Il sogno di Ida a Procida” di Ines De Leucio. Un isola che sorge dal blu

Il sogno di Ida a Procida di Ines De Leucio
Il sogno di Ida a Procida di Ines De Leucio

L’artista italo-australiana Ines De Leucio ha aderito, insieme ad altri pittori e scultori, alla proposta culturale “Procida Mediterranea 2022” a cura dell’Associazione Ambiente e Cultura Mediterranea. L’opera, dal titolo “Il sogno di Ida a Procida”, è un disegno su cartoncino Fabriano con colori a vernice bianca, H 50 cm, L 70 cm. Realizzata dalla De Leucio, sarà donata al Comune di Procida per celebrare la bellezza dell’isola in omaggio all’alto riconoscimento culturale ottenuto di “Procida Capitale Italiana della Cultura 2022”.

Queste le emozioni che hanno dato origine all’opera: «L’ispirazione è nata in occasione di una gita a Procida, durante gli anni dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, tra l’artista e i suoi cari amici, Lilla Rosy e Marco». Di seguito, la nota critica di Anna Astrella, giornalista esperta di arte e cultura, per Ines De Leucio.

«Un ritratto di emozioni che cattura chi guarda con gli occhi del cuore. Questo rappresenta Il sogno di Ida a Procida, crocevia perfetto tra le sensazioni pure della prima gioventù e l’abile maestria della tecnica consolidata dalla De Leucio nei lunghi anni di lavoro tra i suoi due mondi, cioè l’aborigena Australia e la terra delle streghe, tra Sannio e Irpinia.

L’opera esprime appieno l’eclettica e complessa personalità artistica di Ines. Il blu, incarnazione del mare, domina la scena con la sua luminosità sapientemente intervallata da segni bianchi, forme diverse ma allo stesso tempo armoniche che simboleggiano la vegetazione dell’isola. L’artista regala all’osservatore, attento ai minimi particolari, piccoli disegni da cogliere nell’opera informale: cerchi concentrici sinonimi di stelle filanti, marine e celesti che animano un multiforme reticolato bianco. Grazie alla De Leucio assistiamo a una creazione che affianca la Creazione perché, come ha spiegato lei stessa, durante la geniale gestazione dell’opera ha immaginato proprio il Big Bang, il caos blu dal quale imponente e sensuale emerge Procida con la piattaforma di ragnatele bianche appoggiate sull’acqua.»

 

Comunicato stampa

Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l’impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

©il Chaos, Logo dal 2018 ad oggi

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli 2022

© 2018 - il Chaos. All rights reserved.

"il Chaos"
Rivista online di arte e cultura

Tutte le immagini che non presentano il logo "il Chaos" sono prese da internet. Qualora foste i legittimi proprietari, basterà una segnalazione tramite email e provvederemo subito a rimuoverle.

To Top