“Canto del viandante” di Gyula Juhász

Foto dell'autore

By Miranda

"Canto del viandante" di Gyula Juhász

È nostro il pericolo, 
è nostro il mondo, 
è nostro l’uccello, 
il fiore è nostro. 
È nostra la strada, 
nostra la taverna. 
Puntiamo lo sguardo 
in lontananza 
sopra le stelle. 

Voi avete la casa, 
la famiglia, 
avete la galera, 
avete la reggia. 
Avete la pace, 
avete la guerra. 
Ma noi andiamo 
col canto sulle labbra, 
all’infinito, nella lontananza. 

– “Canto del viandante” di Gyula Juhász

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media / 5. Voti:

Nessuna valutazione per il momento. Vota per primo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.