“O notte” di Michelangelo Buonarroti

Foto dell'autore

By Miranda

"O notte" di Michelangelo Buonarroti
Dettaglio. “La notte” di Michelangelo Buonarroti

O notte, o dolce tempo, benché nero, 
con pace ogn’ opra sempr’ al fin assalta; 
ben vede e ben intende chi t’esalta, 
e chi t’onor’ ha l’intelletto intero. 
Tu mozzi e tronchi ogni stanco pensiero; 
ché l’umid’ ombra ogni quiet’ appalta, 
e dall’infima parte alla più alta 
in sogno spesso porti, ov’ire spero. 

O ombra del morir, per cui si ferma 
ogni miseria a l’alma, al cor nemica, 
ultimo delli afflitti e buon rimedio; 
tu rendi sana nostra carn’ inferma, 
rasciughi i pianti e posi ogni fatica, 
e furi a chi ben vive ogn’ira e tedio. 

– “O notte” di Michelangelo Buonarroti. Rime

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media / 5. Voti:

Nessuna valutazione per il momento. Vota per primo!

1 commento su ““O notte” di Michelangelo Buonarroti”

  1. Hi to evеry body, it’s my first go t᧐ see of thiѕ blog; thiѕ wеb site consists of amazing and really goоd material in support of readers.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.