So Zen a Pompei, il lounge bar restaurant da “Mille e una notte”

Share
So Zen, lounge bar restaurant. Lounge bar a Pompei e ristorante zen

Nei pressi degli scavi archeologici di Pompei, sorge immerso nella natura il complesso Tiberius e la sua terrazza So Zen. Un ristorante zen mediterraneo e un lounge bar arabo che tanto ricorda i bar sui tetti marocchini. 

Tra le luci soffuse di candele e fiamme di fuochi, ascoltando il rumore leggero di un rivolo d’acqua, si trovano i bassi e comodi divani o i tavolini con sgabelli dalle decorazioni etniche. I disegni resi dalle ombre delle candele contribuiscono a creare un’atmosfera da “Mille e una notte”, cornice perfetta per le serate arabe trascorse ad ammirare le stelle con le danzatrici del ventre e la possibilità di farsi decorare le mani con i classici tatuaggi hennè

So Zen non è soltanto atmosfera e suggestione

So Zen è il lounge bar di Pompei che unisce i lati migliori di due culture diametralmente opposte ma non pecca di incoerenza, riuscendo ad amalgamare tutto in una proposta originale e intrigante. È così possibile unire all’esperienza olfattiva e degustativa del narghilè analcolico e della tajine, un’italianissima pizza o piatti tipici della cucina mediterranea. Un incontro tra due mondi voluto dai proprietari e manager del Tiberius, Pasquale Nina e Karine Compain, che danno così il loro contributo per valorizzare il territorio.

La cucina dello chef Francesco Lombardo e di tutto il suo staff soddisfa ampiamente le richieste dei clienti con offerte semplici e tradizionali ma anche con pietanze gourmet, che traggono ispirazione dalla cucina straniera negli impiattamenti e nei colori.

So Zen, il menù tra mondo arabo e mediterraneo 

Presenti nel menù anche speziati piatti arabi dagli odori acri e dai sapori forti, come la tajine, l’hummus con kofta e il cous cous. Il pastry chef Graziano Notarnicola, invece, si fa garante della pasticceria con ottime creme ad estratti di frutta, classici pasticcini e torte per i palati nostrani, ma anche con interessanti biscotti e cassatine arabe per chi volesse sperimentare.

Invece con la drink list del Bartender Manager Marco Carrara – trainer della “Bartenders Bar Academy” -, il So Zen conquista nella sua versione lounge bar. Anche per le bevande la scelta è ampia e fortemente indirizzata ai sapori del territorio. Si spazia dai classici cocktail alle rivisitazioni e alle invenzioni. Primo fra tutti incuriosisce il Dolce So Zen, una bevanda che si presenta con colori chiari, una leggera spuma alla vista simile alla panna e un petalo viola come guarnizione finale; dai sapori contrastanti che giocano tra il dolce e l’amaro, la spuma di champagne e le note di limone sono le chicche che ne decretano il successo. Ispirato al nome della terrazza anche il Conte So Zen, un negroni rivisitato che racchiude nel suo nome la storia del Conte Negroni e il riferimento al locale in questione.

Il lounge bar di Pompei, So Zen, ricrea l’ambientazione e l’atmosfera del Marocco in versione chic e a portata di mano anche per chi vuole avvicinarsi a diversi sapori senza allontanarsi troppo dai propri. Le serate accompagnate dalla musica e organizzate a tema sono i cavalli di battaglia di questo posto dove rivive ed è resa palpabile tutta la magia dell’Oriente a portata di mano in versione bar e ristorante zen.

Related Posts
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.