Henri Cartier-Bresson, l’Occhio del Secolo della fotografia

Il fotografo Henri Cartier-Bresson viene considerato il pioniere del fotogiornalismo e definito “Occhio del Secolo” ( il Novecento) per la sua abilità nel fissarne sulla pellicola i momenti decisivi intimi e ufficiali. Henri Cartier-Bresson con Robert Capa ed altri fonda nel 1947 la famosa Agenzia Fotografica Magnum, che in breve tempo diventa punto di riferimento per giornali e riviste che …

Letizia Battaglia incarna il dualismo della Sicilia. Perle e marcio

Letizia Battaglia, fotografa di fama internazionale, ha ricevuto numerosi premi, tra cui il “Premio Eugene Smith”, riconoscimento internazionale di cui è stata la prima premiata europea nel 1985, ex aequo con la fotografa americana Donna Ferrato. È stata spesso al centro di polemiche, incensata e condannata, criticata ed apprezzata, soprattutto a Palermo, la città dove è nata e dove sempre …

Reportage di Nick Nichols e Jane Goodall. Le scimmie come noi

Cosa hanno in comune un fotografo ed una biologa? Nulla. Ma quando il fotografo è Michael Nick Nichols , l’Indiana Jones della fotografia, e la biologa si chiama Jane Goodall, che ha trascorso buona fetta della sua vita a studiare le scimmie antropomorfe, le cose cambiano. Appartenenti a due mondi diversi hanno in comune la stessa concezione di rispetto per …

Immediate family di Sarah Mann. L’istintiva nudità dà scandalo

Sono passati quasi 30 anni dalla pubblicazione di “Immediate family” di Sally Mann. La fotografa americana classe ’51 ha raggruppato 65 fotografie in bianco e nero che hanno per soggetto principalmente i tre bambini dell’artista, Emmett, Jessie e Virginia, fotografati davanti allo sfondo creato dalle campagne alle pendici delle Blue Ridge Mountains nella Virginia sud-occidentale, dove la donna e i figli …

Seawall di Paul Hamilton, viaggio nei suoi paesaggi in miniatura

Tra i vincitori del “Sony World Photography Awards” dell’anno 2018, per la categoria natura morta, il fotografo inglese Paul Hamilton si è qualificato con la sua raccolta “Seawall”. Veri e propri paesaggi in miniatura, creati dal mare e dagli agenti atmosferici che hanno battuto incessantemente il lungo argine che percorre le coste del Kent, da Shellness a Sheerness, sull’isola di …

Le donne iraniane prima della rivoluzione e l’obbligo di coprirsi

Una donna con un vestitino azzurro a pois corre in un campo, si piega su se stessa, ha i capelli neri mossi sulle spalle, e le sorride la bocca e le sorridono gli occhi. Un’altra cammina per una strada piena di negozi, ma il suo sguardo non è rivolto alle vetrine, è assorto. Porta degli shorts, è truccata e con …

Gena Steffens, scatta il Guatemala. Migrazioni causate dal clima

Non è una novità, il cambiamento climatico sta cominciando ad abbattersi con conseguenze sempre più pesanti sulla razza umana e sui luoghi da essa abitati, divorando coste e capovolgendo ecosistemi. Lo sanno a loro spese gli abitanti del Guatemala, piccolo stato dell’America centrale solitamente interessato da precipitazioni di forte intensità e tempeste tropicali. Qui quest’anno le piogge stagionali non solo …

Frans Lanting, il fotografo della wildlife e i suoi scatti più belli

Il fotografo danese Frans Lanting, già premiato come “Wildlife Photographer of the Year dalla BBC” – secondo la quale avrebbe «fissato gli standard per un intera generazione di fotografi di fauna selvatica» – ha ottenuto nel 2018 il “Wildlife Photographer of the Year Lifetime Achievement Award“, premio ad una carriera fatta di scatti che hanno saputo incantare con la loro …

Le donne Tuareg e la dignità di nascere donna berbera

Nelle regioni centrali del deserto del Sahara può capitare di vedere all’orizzonte carovane di uomini alti e bellissimi vestiti di lunghe tuniche dall’ intenso color indaco. Probabilmente saranno accompagnati da dromedari, certamente sono forti e coraggiosi, l’unico popolo che è riuscito a sopravvivere per millenni in una delle zone più impervie ed inospitali del Pianeta, il grande deserto del Sahara. …

World Press Photo Exhibition 2018 con Francesco Pistilli

Nata ad Amsterdam, attiva sin dal 1995 e presente in oltre 100 diverse città in più di 45 Paesi, la World Press Photo Exhibition 2018 è la mostra di fotogiornalismo più importante del mondo e per il terzo anno consecutivo è approdata anche a Napoli, al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli. 135 le foto esposte, dei 42 vincitori …

Donne Ama. Le sirene del Giappone pescatrici di perle

Da più di 2000 anni nella baia di Toba, in Giappone, esistono le sirene. In realtà non si tratta realmente delle misteriose e seducenti figure mitologiche ma delle “Ama”, letteralmente “donne del mare”. In questo meraviglioso anfratto, sull’isola di Honshū nella prefettura di Mie, le donne da più di 2000 anni si dedicano alla pesca di alghe, polpi, abaloni, ostriche e soprattutto alla …

Bataclan, Renato Aiello cattura il dolore della memoria

“Bataclan” un nome che già evoca orrore, panico, dolore, impotenza. Con questo diretto collegamento alla tragedia francese, Renato Aiello espone la sua prima personale fotografica. Un passato e un presente ricco di formazione e passione, impegno nel cercare di dare il giusto spazio all’amore per la fotografia studiando le diverse angolazioni e i modi in cui un fascio di luce …

‘Land of Nothingness’ di Maroesjka Lavigne, la bellezza della Namibia

Questa foto ritrae quattro giraffe che vagano attraverso Etosha National Park, in Namibia. È la prima del fotoreportage “Land of Nothingness” della belga Maroesjka Lavigne, che nel 2016 partecipò ai “Sony World Photography Awards”. La sfida proposta per la categoria “Professional” era di creare con una serie di fotografie – da un minimo di 5 a un massimo di 10 – …

Le ‘case bara’ di Hong Kong. Il volto disumano della città

Hong Kong è la città con una delle economie più libere e dinamiche al mondo, profondamente legata al commercio internazionale. Eppure all’ombra di questo splendore si cela una realtà che sfiora il disumano. Benny Liam ha voluto denunciarla con un fotoreportage redatto per il “National Geographic“. Si intitola “Trapped“, ossia “intrappolati“, e ritrae la vita di troppi uomini e donne chiusi …

Tutte le varianti del velo islamico. Burqa, chador, hijab

Le donne che coprono o nascondono la testa e i capelli sotto il velo sono sempre più diffuse in Occidente. Questo tanto discusso lembo di tessuto non è solo un capo di abbigliamento, ma si è fatto carico di moltissimi significati simbolici e di valori sociali e culturali. L’obbligo per le donne di portare il velo islamico viene fatto risalire addirittura alla Mesopotamia assira del 1114 a.C. …