Tag: impressionismo

Il movimento artistico dell’ Impressionismo è nato nella seconda metà dell’Ottocento ( 1860/1870 – ‘900) in Francia, a Parigi. In linea con la rottura col passato tipica dell’arte moderna, si allontana dalle precedenti esperienze del Romanticismo e del Realismo. Abbraccia la negazione del soggetto, la riscoperta del paesaggio e del colore, il mito dell’artista ribelle e anticonvenzionale, la soggettività e le emozioni al di sopra di ogni cosa.

L’Impressionismo, un arte ‘en plain air’
Gli impressionisti cercavano di cogliere il momento fugace, una precisa atmosfera o sensazione, una sfumatura particolare della luce, un attimo che in pochi minuti sarebbe volato via. Per questo motivo erano soliti dipingere “en plain air”, ossa all’aria aperta, ricorrendo a tecniche rapidissime che gli consentivano di completare le opere in poco tempo.