“Quinto libello di pezzi tesotici” di Giovanni Sollima è pace silente

“Quinto libello di pezzi tesotici” di Giovanni Sollima invita immediatamente ad impegnarsi nella comprensione del titolo. In seguito ai suoi studi biomedici, l’autore conia il termine “tesotici”, concepito dall’unione delle abbrevazioni “tes.os.”, indicanti il tessuto osseo. Il mistero e l’ermetismo linguistico caratterizzeranno tutto il suo percorso emotivo. Quando si inizia ad entrare nei meandri della poesia, il linguaggio diventa una vera …

“Le scarpe del flâneur” di Jonathan Rizzo a passeggio per Parigi

La raccolta poetica “Le scarpe del flâneur” di Jonathan Rizzo è un fiume in piena straripante di parole che racconta una lunga esperienza parigina. L’autore presenta i tratti di una personalità bohémien dalla vita e dalla scrittura libera e anticonformista. Prova ne è la dedica della raccolta, destinata allo scrittore Charles Baudelaire e al cantautore Serge Gainsbourg. Jonathan Rizzo, seguendo la …

Racconti agghiaccianti di Gustav Meyrink. Satira dal gusto horror

All’inizio del ventesimo secolo, esattamente nel 1902, secondo gli storici della letteratura avvenne la trasformazione della vita di Gustav Meyrink. Da finanziere amante dello sport (scacchi e canottaggio) e delle donne, divenne un ricercatore dell’Occulto e narratore. Lui stesso ricorda di essere stato salvato proprio da quella bizzarra passione. Un opuscolo sull’argomento, fattogli scivolare sotto la porta dal commesso di una libreria, lo …

“Il barone rampante” di Italo Calvino. Antenato sempre moderno

Nel 1956 Italo Calvino si accingeva a scrivere “Il barone rampante”. Il romanzo venne pubblicato l’anno seguente (1957) con Einaudi e fu inserito nella collana “I coralli”, dedicata agli scrittori contemporanei dal curatore Cesare Pavese. Pochi anni dopo, nel 1960, lo stesso scrittore suggerì all’editore di inserire l’opera in una trilogia dal titolo “I nostri antenati” che avrebbe compreso anche “Il visconte dimezzato” uscito nel 1952 e “Il cavaliere …

Luis Sepúlveda racconta il mondo con occhi di sognatore

Il 16 aprile ci ha salutato il grande poeta cileno Luis Sepúlveda. Tra sorrisi amari e le lacrime dei suoi innumerevoli lettori, lo scrittore sudamericano non svanisce però dalla nostra memoria: lascia traccia di sé e del suo animo appassionato attraverso le sue opere, storie per grandi e piccini che nascondono tra le parole insegnamenti di vita tutt’altro che convenzionali. Di convenzionale Lucho …

“Lettera al padre” di Kafka. L’inadeguatezza di vivere.

“Lettera al padre” di Kafka viene scritto di getto nel 1919, un vero e proprio atto di accusa, un rimprovero severo nei confronti della figura paterna, a cui la lettera non avrà modo di giungere. Leggere ogni frangente di questa lettera è un passo estremamente importante per cogliere il senso di fondo della produzione letteraria di Kafka, della sua psicologia e della visione …

“Cent’anni di solitudine” di G. G. Márquez. Il dono di uno zingaro

Sarebbe pretenzioso cercare di creare un preambolo per parlare di un romanzo che non si concede tale lusso: “Cent’anni di solitudine” di Gabriel García Márquez. Le fondamenta della narrazione vengono poste nello sguardo di un uomo che malinconicamente ricorda il giorno in cui, bambino, con suo padre scoprì il ghiaccio. «la più grande invenzione del nostro tempo» Melquiades a Macondo. …

“Lungo petalo di mare” di Isabel Allende tra storia e meraviglia

Spagna, 1938. Nella piena guerra civile tra nazionalisti e repubblicani, che avrebbe anticipato la dittatura del caudillo Francisco Franco nonché la Seconda Guerra Mondiale, ha inizio l’ultimo scritto: “Lungo petalo di mare” di Isabel Allende.  Il romanzo si apre con un tremendo scenario di guerra: lo studente di medicina Vìctor Dalmau è impegnato a soccorrere i feriti degli scontri. Tra …

Intervista ad Erri De Luca. La magia che unisce parole e cose

Ex camionista, magazziniere, muratore, militante di Lotta Continua, traduttore autodidatta dall’ebraico antico e scrittore. Erri De Luca ha vissuto molte vite e tutte lasciano il segno intorno ai suoi occhi, che lenti scrutano il mondo. Ha regalato ai suoi lettori vite ed emozioni pregne di un’immancabile profondità di pensiero e con consueta umiltà e gentilezza ha regalato a noi de …

“Il Gigante Sepolto” di Kazuo Ishiguro per conservare la memoria

Ambientato in una Britannia ancora scossa dopo la morte del grande re Artù, “Il Gigante Sepolto” di Kazuo Ishiguro è il settimo romanzo dell’autore. Questa volta un fantasy che attraversa fitte foreste e suggestivi paesaggi per accompagnare i protagonisti, ed il lettore, in un viaggio fantastico – è il caso di dirlo – ma insidioso. “Il Gigante Sepolto” di Kazuo …

“Impossibile” di Erri De Luca. Un tuffo nelle profondità del passato

«Nella nostra città abbiamo molti pezzi di antiquariato. E ciò appartiene a me, è una mia specialità, perchè io sono uno del 1900». Così viene introdotta dallo stesso autore la presentazione dell’ultimo libro: “Impossibile” di Erri De Luca. Con le sue parole porta a scoprire le bellezze di un passato come quello del secolo scorso, che inevitabilmente ha forgiato l’uomo. …

“Ombra bianca” di Cristiano Gentili. Una triste realtà africana

“Ombra bianca” di Cristiano Gentili è un romanzo pubblicato nel 2013 e tratto da una realtà africana. L’autore, infatti, si è recato in Tanzania per comprendere le condizioni di vita degli africani con albinismo. «A un tratto la porta della capanna si aprì e una donna fece cenno a Sefu di entrare. Sul cortile scese la quiete. Lui oltrepassò la …

“Tralummescuro” di Francesco Guccini. Testimonianza poetica del passato

Il tempo è crudo e non guarda in faccia niente. La natura, gli uomini, le cose gli girano intorno e si adattano come possono. La vita è sua complice, ed uguale per durezza e transitorietà. Eppure, d’altro canto, c’è una premura, o un’illusione, di mantenere tutto com’era, e come ancora sembra. Di questo parla “Tralummescuro” di Francesco Guccini. «Il vento …

“Figlie del mar” di Mary L. Bracht. Una testimonianza necessaria

“Figlie del mare” di Mary Lynn Bracht, scrittrice americana di origini coreane, è un romanzo pubblicato da Longanesi nel 2018. Un libro dalla trama avvincente, cruda e, purtroppo, vera che apre uno spaccato su una tristissima e poco nota vicenda, un pezzo di storia sconosciuto ai più. Una testimonianza che porta alla luce le atrocità della guerra e le ingiustizie …

Le poesie di Eduardo De Filippo e l’amore per la scrittura

“Le poesie di Eduardo” è una raccolta poetica pubblicata per la prima volta nel 1975. Racchiude i componimenti poetici scritti da Eduardo De Filippo durante tutto l’arco della sua vita. «Dopo aver scritto poesie giovanili […] questa attività divenne per me un aiuto durante la stesura delle mie opere teatrali. Mi succedeva, a volte, riscrivendo una commedia, di impuntarmi su …

“Il respiro della danza” di Eva Stachniak nel mondo dei Nizinskij

“Il respiro della danza” di Eva Stachniak e pubblicato nel 2017, racconta l’evoluzione del balletto russo nei primi anni del XX sec attraverso la vicenda  pubblica e privata dei fratelli Nizinskij: Vaclav, Stassik e Bronia. Appartengono ad una famiglia di danzatori polacchi della troupe Lukovic che si esibisce in molte città russe, tra le quali Odessa, Kiev, Mosca. Dei tre fratelli  …

Storia della mia ansia di Daria Bignardi con il tocco di una piuma

“Storia della mia ansia” è il sesto romanzo di Daria Bignardi, pubblicato nel 2018. Con una scrittura delicata, e priva di fronzoli, l’autrice ci pone dinnanzi il percorso catartico e riabilitativo della protagonista.   «Mi piacciono le sorprese, così tanto che la notte di San Lorenzo dell’estate scorsa, guardando le stelle cadenti, avevo espresso il desiderio di riceverne una. Non …

L’arminuta di Donatella Di Pietrantonio, figlia orfana di due madri

“L’arminuta” è il romanzo con il quale Donatella Di Pietrantonio, autrice del libro, ha vinto il Premio campiello 2017. Difficile rimanere indifferenti davanti al dramma vissuto dalla protagonista del libro. L’arminuta – la ritornata in dialetto abruzzese – è una ragazzina di tredici anni che si trova catapultata, senza riuscire a capirne le motivazioni, in una realtà totalmente diversa da …