“Vicino a te” di Giovanni Testori

Share
'Vicino a te' poesia di Giovanni Testori

Vicino a te, 
le braccia sul marmo del tuo petto, 
il ventre stanco e grigio 
sulla tua schiena dolce… 

Ti sento respirare; 
indovino dai battiti 
il tragitto, 
la letizia e cadenza dei pensieri. 

Morire, a poco a poco, 
– ti dico senza voce – 
di questa vita tua; 
rigenerare in te 
la mia sconfitta; 
fare del mio pensoso dubbio 
la tua ardita, 
lucente sicurezza. 

E la tua schiena è lì; 
la bacio
la ricolmo di saliva; 
specchio diventa e fiore 
del mio cieco, 
inutile dolore. 

– Giovanni Testori

Related Posts
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.